Cerca
  • Gruppo 183

Ecosistema rischio 2016: 100mila i cittadini che vivono in zone a rischio


Da un recente monitoraggio sulle attività nelle amministrazioni comunali per la mitigazione del rischio idrogeologico svolto da Legambiente è emerso che Il 68% dei comuni dichiara di svolgere regolarmente un’attività di manutenzione ordinaria delle sponde dei corsi d’acqua e delle opere di difesa idraulica; nel 70% dei comuni campione sono state realizzate opere per la messa in sicurezza dei corsi d’acqua o di consolidamento dei versanti franosi. Tra i 982 comuni in cui è stata segnalata la realizzazione di interventi e opere di messa in sicurezza, in ben 413 (il 42%) tale attività ha riguardato la costruzione di nuove arginature o l’ampliamento di opere di difesa già esistenti. Solo nel 12% dei casi (115 comuni), gli interventi di messa in sicurezza hanno previsto il ripristino delle aree di espansione naturale dei corsi d’acqua. Nel 45% delle amministrazioni (439 comuni fra i 982 dove sono stati realizzati interventi) sono state realizzate opere di consolidamento dei versanti montuosi e collinari instabili, ma soltanto in 47 comuni (appena il 5%) è stato previsto il rimboschimento dei versanti piu’ fragili. Nel 39% dei comuni le attività di messa in sicurezza hanno previsto opere di risagomatura dell’alveo fluviale. Ma interventi di questo tipo, rileva Legambiente, in molti casi possono amplificare il rischio per le strutture presenti a valle. Scarica il dossier "Ecosistema rischio 2016"

#rischioidrogeologico #ITA

3 visualizzazioni

Gruppo 183 ONLUS

Via Pannini n.5, 00196 Roma 
email: info@gruppo183.org 
CF 06820791009