Gruppo 183 ONLUS

Via Pannini n.5, 00196 Roma 
email: info@gruppo183.org 
CF 06820791009

Attività del Gruppo 183

Il Gruppo 183 opera nei settori della formazione, informazione e diffusione a livello istituzionale, tecnico e scientifico. Le nostre aree di competenza sono: ricerca interdisciplinare; nuova cultura dell'acqua; sostenibilità ambientale; governance e partecipazione nella politica ambientale; approcci innovativi alla gestione delle risorse idriche; servizi idrici ed ecosistemici; patrimonio naturale e culturale degli ecosistemi acquatici; direttiva quadro sulle acque dell’Unione Europea.

Ricerca​
 
Elaborazione di studi e documenti su: la protezione e la gestione delle risorse idriche, la salvaguardia del suolo e del territorio, pianificazione dei bacini idrografici, quadro normativo italiano ed europeo in materia di acqua, la partecipazione della società civile ai processi decisionali, l'acqua e la biodiversità, l'acqua e l'agricoltura, con particolare riferimento alla politica agricola comune (PAC).
Formazione

 

L'associazione svolge un ruolo importante nella promozione dell’educazione ambientale grazie alla realizzazione di attività di formazione realizzate da professionisti e accademici.

2011-2014: 3 edizioni del Corso di perfezionamento in Tutela e gestione del suolo e delle acque nella pianificazione di bacino, organizzato in collaborazione con l’Università IUAV di Venezia;

2009: Workshop sulla Direttiva 2000/60/CE;

2007: Workshop internazionale sulla riqualificazione fluviale (insieme al CIRF, Autorità di bacino del Po, Ministero dell’Ambiente e Regione Emilia-Romagna).

Policy making​

Gruppo 183 agisce come un "ponte" tra la comunità scientifica, le istituzioni politiche e la società civile. Con l'obiettivo di promuovere l'applicazione delle direttive comunitarie e della normativa nazionale, gli esperti del Gruppo 183 producono saggi e pubblicazioni in rete con diversi stakeholders.

Nel 2011 il Gruppo 183 è stato convocato per l’audizione presso VIII Commissione (Ambiente, territorio e lavori pubblici) della Camera nell’ambito della discussione sulla Legge “ripubblicizzazione del servizio idrico”

Nel rapporto OCSE del 2013 sulla performance ambientale dell’Italia, il Gruppo 183 è definito come “un’autorevole NGO”.

L'associazione fa parte delle 17 istituzioni italiane segnalate dall' United Nations Convention to Combat Desertification per il loro impegno nella lotta alla desertificazione.

Il Ministero dell'agricoltura francese ha chiesto e ottenuto un incontro con il Gruppo 183 nell'ambito di uno studio comparato condotto dal Ministero sull'attuazione delle Misure agroambientali nel campo delle acqua

Eventi e conferenze

 

2015: I 25 anni della Legge 183 (di CESBIM, Gruppo183 e C.U.G.RI.)

2014: 1) IX Tavolo Nazionale dei Contratti di Fiume; 2) Stati generali contro il dissesto idrogeologico; 3) Il Consiglio Nazionale della Green Economy

2010: Convegno Nazionale sulla Pianificazione e la difesa del suolo. “Quarant'anni dopo la Relazione De Marchi” promosso dal Gruppo 183 insieme al Consiglio Nazionale degli Ingegneri, Centro nazionale Studi Urbanistici, e all'Associazione Idrotecnica Italiana, il 2 e 3 dicembre in Roma.

2007: Partecipazione al Convegno: Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche (FAST) sull’uso sostenibile delle risorse idriche e le nuove disposizioni del codice ambientale.